SEZIONE VIDEO

2010

Oltre il Fiume
di Luca Olivieri

Ali di Donne
di Lucrezia Argentiero e Isa Grassano

Casa famiglia Saint Christopher’s
di Gianmarco Serra

2009

L’hogon è morto
di Pierluca Rossi, Enrica Rabacchi, Danilo Musetti

Kerala a colori
di Giuliano Cremasco

Viajero
di Mark Oliver

Bonne route orang gila
di Andrea Fabellini

Mali
di Luciano Gemin

I ragazzi della via glue
di Mauro Vanoli

Cuore Eritrea
di Massimo Bondielli

Sud Sudan. Dopo vent’anni di guerra finalmente la pace
di Dino Stefani

2008

Riso e Mango
di Lorenzo Moscia

Kusi
di Serena Mora e Simone Pecorari

Un guaritore sull’ altopiano del Dogon
di Massimo Luconi

El Repujado mas grande del mundo
di Manuel Bozzo

Lago Inle
di Aldo Gaido e Cristina Meyer

Di sangue e di sogni
di Paolo Mancinelli

Kimbondo di Marco
di Castri

Tajikistan la valle dello Yaghnob
di Sandra Mondini

2007

Intervallo
di Alberto Pinato

Kumari. Living Goddess
di Gianmaria Mazza

Gli aquiloni di Ahmedabad
di Stefano Rebechi e Francesca Lignola (Roma)

Help-Afghanistan
di Beppe Bosio (Bassano del Grappa)

Anch’io ho mangiato bolle di sapone
di Pamela Garberini

2006

Filho do boto
di Filippo Lilloni

Luci di Rapanuj
di Lorenzo Moscia (Santiago del Cile)

Pau da Lima
di Albertina Pisano

La solidarietà sfida i confini
di Enrico Mascheroni

2004

Dall’oceano alle stelle
di Amedeo Di Nicola

Indian rail
di Germano Borgioni

Afganistan
di Giuseppe Bosio

2002

Impressioni di viaggio – Bolivia
di Michele Quatra

 

Fooding Theme by FRT
error: I contenuti sono protetti da copyright

Il viaggio continua

L'edizione 2022 del Premio Chatwin – camminando per il mondo è in preparazione.

Nuovo appuntamento con gli appassionati di viaggio per promuovere la conoscenza e la cultura dei popoli.

Entro il mese di giugno sarà presentato alla stampa il bando di concorso riservato ai reportage di viaggio e saranno resi noti i nomi della prestigiosa giuria che dovrà decretare gli elaborati. La premiazione è prevista per il 22 ottobre.

E il viaggio continua con un premio che vuol rendere omaggio a Bruce Chatwin, grande scrittore e profondo osservatore, che con il suo primo libro, da cui sono tratte le frasi che riportiamo, trasformò il modo di scrivere di viaggio.

da In Patagonia

“ …Così il giorno dopo, mentre l’autobus attraversava il deserto, guardavo assonnato i brandelli di nuvole d’argento che si spostavano in cielo e il mare grigio-verde di sterpaglia spinosa sparsa sulle ondulazioni del terreno e la polvere bianca che il vento sollevava dalle saline e, all’orizzonte, la terra e il cielo che si fondevano mescolando e annullando i loro colori ..”